Bellissima serata per Mario Russo

Scritto da Giampiero Giuffrè

Ancora una volta Roma ha risposto con entusiasmo e partecipazione al richiamo dei colleghi della Sezione Territoriale del Cral che come ogni anno, ormai da quattro lustri, organizzano una manifestazione sportiva in ricordo del caro amico e collega Mario Russo, scomparso prematuramente nel luglio del 1998.

Da quella data l’impegno è sempre stato rispettato, ed almeno per un giorno, ogni anno, Mario torna a sgambettare in mezzo a noi, tanto che attraverso i racconti e gli aneddoti di chi ha avuto modo di lavorarci fianco a fianco almeno per qualche periodo, è ormai entrato anche nel cuore di chi allora nemmeno c’era o comunque non ha avuto la fortuna di conoscerlo e frequentarlo dentro o fuori dall’ufficio.

Nella consueta e splendida cornice del circolo sportivo della Tor Tre Teste il 30 maggio scorso è andata così in scena una bellissima serata, un vero happening tra colleghi delle Direzioni Territoriali di Roma e provincia che si sono affrontate in un triangolare di calciotto all’insegna della passione e del divertimento, della sana e comunque concreta rivalità sportiva, miscelando l’ardore agonistico alla voglia di passare insieme del tempo in maniera diversa dal solito, conclusasi con una bella e goliardica “pizzata” alla quale hanno partecipato non solo i protagonisti del campo ma anche coloro che hanno dato sostegno dagli spalti oltre che ad una rappresentanza dei Responsabili delle Dt e dell’Ufficio del Personale; su tutti poi la presenza, anche questa immancabile, della mamma e dei fratelli di Mario, che fa sì che il senso della serata si compia al massimo del suo significato e valore.

A proposito di rivalità sportiva, va segnalata, ancora una volta, l’affermazione nel triangolare da parte della DT Roma Nord, vittoriosa nella decisiva e tiratissima gara finale sulla DT Roma Centro, per una sfida senza coppe e nella quale in palio c’era “soltanto” l’impagabile sorriso del nostro Mario.

Chiudiamo con alcune frasi “rubate” da una chat tra colleghi che testimoniano meglio di qualunque commento l’aria che tutti abbiamo respirato…

“Ieri sera eravamo in tanti, quasi 50 persone, ed è stata una bella serata. Abbiamo giocato, mangiato, conversato e conosciuto persone, colleghi della nuova realtà UBI.

Ogni anno, ormai da tanti anni, tutto questo si ripete nel ricordo che è parte di noi e sempre lo sarà del nostro Amico e collega Mario Russo che il destino ci ha portato via troppo in fretta 21 anni fa. Noi che lo abbiamo conosciuto, abbiamo avuto modo di conoscere una bella persona e per questo ci teniamo particolarmente a ricordarlo ogni anno.

Queste mie parole hanno l’obiettivo di dare un senso alla serata di ieri anche ai “nuovi” colleghi, perché è stata una bella serata di amicizia nel ricordo di Mario”.
Nicola

“E’ sempre un piacere poter partecipare. Non ho avuto modo di conoscere Mario ma vedere l’emozione di sua mamma ogni anno per una manifestazione in memoria di suo figlio riempie il cuore”.
Daniele

“Mario sempre nel mio cuore”.
Fabio

“Grazie per l’invito, come ogni anno è sempre un vero piacere”.
Andrea

“Grazie per la piacevole serata di sport in memoria di uno di NOI”.
Fabio

“Grazie come sempre per l’organizzazione e per l’invito!
E’ un piacere poter partecipare a questa iniziativa ogni anno, davvero un’occasione preziosa per ricordare Mario e condividere un momento tutti insieme anche al di fuori del lavoro”.
Lorenzo

“Ragazzi…ma non avete ancora negli occhi una “strepitosa parata” in finale? Con tanto di “rotolamento laterale” tipo mare a suggellare il grande intervento? …mancava solo Compagnoni di SKY a gridare “mostruoso”.
Aldo

“Come sempre è stata una bella serata ed un grande piacere per me partecipare”.
​Davide

“Grazie a tutti!
Abbiamo bisogno di vivere momenti come questi….
Nel ricordo di Mario, trascorrere una serata di emozioni e divertimento è stato veramente piacevole…
E l’abbraccio della mamma a fine serata fa capire quanto siano apprezzati questi semplici gesti”.
Riccardo