Atletica: il gelo della Maratonina di Treviglio

Scritto da Paolo Giovanni Ciscato

p4787827_ciscato2_4p4787827_motta_3

Paolo                                                                                                                          Massimiliano

Il podista, generalmente, è mattiniero, ama correre all’alba…con l’aria fresca. Appunto…l’aria fresca. Se l’aria invece è gelida….siberiana come ci hanno illustrato in vari modi gli esperti….e magari è arrivata proprio la domenica della gara senza dar il tempo al fisico di abituarsi a questa condizione…bhè il pensierino di starsene a letto…al caldo… a riposo…sono convinto che l’abbiano avuto la maggior parte di quei podisti che invece si sono ritrovati nella bassa bergamasca lo scorso 25 febbraio per affrontare la 17^ edizione della Mezza Maratona di Treviglio.

I partecipanti, erano parecchi, quasi 900.

E fra questi podisti molti “colletti bianchi” targati Cral BPB, a dispetto delle credenze popolari che vogliono il bancario sempre “comodo”, al caldo d’inverno e al fresco (ovviamente non come s’intende nelle serie tv poliziesche) d’estate.

p4787827_zucchelli_4

p4787827_albini_3

Simone                                                                                                                      Marco

L’appuntamento infatti era troppo invitante, vicino casa, su un percorso considerato veloce, per testare la condizione fisica dopo tanti allenamenti fatti durante l’inverno in preparazione di un’altra stagione di gare. Gare che spesso sono in realtà occasione di ritrovo con chi ha la tua stessa passione anche se non lo stesso ritmo, la stessa voglia di divertirsi faticando anche se con carichi di lavoro (sportivi) differenti.

Il cielo grigio, qualche timido fiocco di neve fino alla partenza e il vento, anche se non ancora forte e teso come nel finale di gara. Le premesse, unite alle sensazioni della settimana di avvicinamento alla gara non erano proprio quelle che mi facevano pensare “questa è la domenica giusta per un gran risultato”.

Un lungo riscaldamento per evitare “sorprese” muscolari e poi la partenza. La gara si è poi svolta come non mi aspettavo.

Il passaggio al 10mila, abbastanza controllato, mi ha lasciato sufficiente brillantezza nelle gambe per affrontare la seconda parte di gara e mantenere sostanzialmente lo stesso ritmo… anche se con uno sforzo decisamente più importante. La seconda parte infatti si è rivelata molto impegnativa. Il vento ha cominciato a soffiare costantemente e fastidiosamente, il percorso si dispiegava ora in mezzo a distese di campi e non c’era modo di “nascondersi”. Il gruppo ormai si è allungato e ti ritrovi solo, senza riparo di un avversario, che in un momento simile diventa tuo alleato per proteggerti dal vento. A fronte del maggior sforzo per combattere la forza del vento in faccia, la velocità non aumentava. Ma sorprendentemente non diminuiva. E a sentir poi i commenti di molti atleti nel post gara che lamentavano proprio il calo avuto nella seconda parte di gara, non è poi andata cosi male. Anzi, questa gara di avvicinamento agli obbiettivi della stagione ormai prossimi è stato un buon test in condizioni sicuramente particolari.

p4787827_colletta_4p4787827_ciscato4_4

Alessandro                                                                                                    Paolo all’arrivo

Oltre ai complimenti per tutti coloro che hanno portato a termine questa gara, si aggiungono quelli per gli organizzatori, che hanno messo a disposizione una macchina operativa, a mio modo di vedere, impeccabile per garantire la sicurezza ed il divertimento per tutti i partecipanti.

 

Paolo Giovanni Ciscato

Questi i risultati dei nostri atleti

Pos. Pos. M/F Pos. Cat. Pett. Cognome Nome Societa’ Naz. Cat. Risultato RealTime
 50  49  10  405 ALBINI MARCO  POLISPORTIVA CRAL BPB A.S.D. ITA  SM  01:21:26  01:21:24
 59  58  13  200 CISCATO PAOLO  POLISPORTIVA CRAL BPB A.S.D. ITA  SM35  01:22:14  01:22:13
 104  101  19  403 ZUCCHELLI SIMONE  POLISPORTIVA CRAL BPB A.S.D. ITA  SM35  01:25:00  01:24:49
 229  221  57  411 CANNIZZARO FABRIZIO  POLISPORTIVA CRAL BPB A.S.D. ITA  SM40  01:29:33  01:29:31
 238  229  50  396 SALVETTI GIAN PAOLO  POLISPORTIVA CRAL BPB A.S.D. ITA  SM45  01:29:50  01:29:39
 428  407  91  401 MOTTA MASSIMILIANO  POLISPORTIVA CRAL BPB A.S.D. ITA  SM45  01:38:08  01:37:50
 479  453  109  402 BERTOLINI PAOLO  POLISPORTIVA CRAL BPB A.S.D. ITA  SM40  01:40:12  01:40:00
 586  542  128  397 COLLETTA ALESSANDRO  POLISPORTIVA CRAL BPB A.S.D. ITA  SM45  01:45:16  01:44:58
 628  52  17  398 SCANDELLA ELEONORA  POLISPORTIVA CRAL BPB A.S.D. ITA  SF40  01:47:10  01:46:58
 694  628  92  399 RAVELLI LUCA  POLISPORTIVA CRAL BPB A.S.D. ITA  SM50  01:50:36  01:50:19
 752  669  58  400 SIGNORELLI VALERIO  POLISPORTIVA CRAL BPB A.S.D. ITA  SM55  01:55:05  01:54:37
 755  671  152  407 CAPRA ATTILIO  POLISPORTIVA CRAL BPB A.S.D. ITA  SM45  01:55:14  01:54:52
 785  690  105  404 POZZONI LADER  POLISPORTIVA CRAL BPB A.S.D. ITA  SM50  01:57:17  01:56:48
 792  694  106  406 COLONNA LUCA ACHILLE  POLISPORTIVA CRAL BPB A.S.D. ITA  SM50  01:57:36  01:57:06

 

Il prossimo appuntamento per il CRAL BPB atletica sarà il 22 aprile alla sarnico-lovere, dove abbiamo raccolto ben 34 adesioni, il massimo storico per una singola gara per i nostri colori.